Editoria indipendente

The road to The Modern Magazine 2016

King's Cross

Aggiornamento: abbiamo pubblicato il report completo dell’evento a questo link!

 

Mancano ormai pochi giorni e salirò su un aereo, destinazione Londra (come il 90% degli aerei che ho preso negli ultimi anni, ora che ci penso), per partecipare a The Modern Magazine 2016, la conferenza dedicata all’editoria ideata da Jeremy Leslie di Magculture.

L’agenda è fitta, i personaggi che interverranno molti e interessanti: mi aspetto che i puristi dell’indie non vedranno l’ora di conoscere di persona il team della rivista femminista Ladybeard, Kirsten Algera, direttrice della rivista olandese MacGuffin, oppure ancora Kai Von Rabenau, editore della tedesca mono.kultur.

Personalmente, ho grandi aspettative per l’intervento di Penny Martin, direttrice di The Gentlewoman, probabilmente una delle riviste che più adoro, a partire dallo stile inconfondibile delle copertine e relative fotografie. Altro favorito per me è ZEIT magazine che nella sua versione internazionale (fortunatamente in inglese e non in tedesco, dettaglio non indifferente per la sottoscritta!) mi ha affascinato per le ottime scelte fotografiche, pur essendo ben lontano dall’essere un magazine indipendente: Christoph Amend, il suo direttore, parlerà all’evento. Infine, mi aspetto un bell’intervento anche da Gail Bichler, design director del New York Times Magazine. Non so voi, ma la metà dei miei pin su Pinterest è rappresentata da copertine di questa rivista e ho molto rispetto per il quotidiano che accompagna, che ha dimostrato negli ultimi tempi di essere il più all’avanguardia, introducendo per primo novità internazionali in campo editoriale, come la realtà virtuale.

La giornata presenterà molti altri momenti di confronto con personalità del settore editoriale internazionale, si potrà toccare con mano una collezione di rari magazine del passato, magari farsi intervistare per il programma radio The Stack di Monocle e collaborare al magazine stampato dedicato all’evento che verrà realizzato. L’edizione dello scorso anno (qui il report) mi ha convinta a tornare, ma le aspettative sono ovviamente molto alte… ne discuteremo tra qualche giorno, al ritorno!

Pensieri d’estate

Athenaeum Nieuwscentrum | Amsterdam

Sono stati giorni di apparente calma qui, nei quali però abbiamo vissuto di editoria quasi giorno e notte. Ma cos’è successo dunque? Davanti a noi sono passati di nuovo qualche centinaio di studenti, di quelli che il primo giorno non alzano mai la mano alla domanda che riviste leggete? (a volte anche alla più semplice che riviste conoscete?). Poi, spesso in un cerchio al centro del campus, le cose cambiano e i loro occhi si illuminano: quest’anno tra loro hanno riscosso il maggiore successo la rivista di stregheria, Sabat, e Flaneur (ne avevamo accennato tempo fa).

Per quel che ci riguarda, invece, a sbancare nei nostri cuori sono state 212, grande (letteralmente) rivista turca dalla ricca fotografia, A nel suo numero curato dallo stilista Thom Browne, e la visita alla rivisteria Athenaeum Nieuwscentrum ad Amsterdam, dove potete trovare facilmente pressoché ogni rivista indipendente che vi venga in mente. Un assaggio di paradiso, insomma…

Abbiamo partecipato a campagne di crowdfunding, tra cui Stupid Magazine, rivista sulla musica pop, e Rueville… particolarmente apprezzabile progetto di un gruppo di studenti di Manchester!

Dopo aver snobbato un po’ il tanto discusso Snapchat, ci stiamo ricredendo su come possa essere invece un utile mezzo per gli sviluppi dell’editoria digitale e abbiamo in cantiere per fine Settembre la nascita di un nuovo progetto editoriale digitale… stay tuned! Anche per tante altre iniziative, sotto il tetto di MGZN che, oltre ad un tetto, sta cercando di costruire anche la casa sottostante :-)

MGZN 2016 &… Alla Carta

Si pensa si sogna e si agisce secondo quel che si beve e si mangia
da Cucina Futurista di Filippo Tommaso Marinetti

Non c’è niente di più italiano dell’incontrarsi attorno alla tavola, per chiacchierare tra commensali e gustare un buon pasto in compagnia, vero? Eppure, quando mi sono imbattuta in Alla Carta per la prima volta, non ho pensato che fosse una rivista made in Italy: testi in inglese, fotografie e grafica di tendenza hanno contribuito all’idea che mi stavo facendo, cioè quella di una ricercata rivista anglosassone. Niente di più sbagliato, geograficamente parlando!

Le fondatrici, Yara De Nicola e Fabiana Fierotti, sono riuscite nell’impresa di creare un prodotto editoriale apprezzato al di fuori dell’Italia, senza cadere nella banalità di fare una “rivista sul cibo” (o, peggio ancora, sul cibo italiano), bensì declinando il momento conviviale del pasto ad incontro con personaggi – della moda, del design, della cultura – e trasformandolo nel background di altrettante interviste. E, come in quei momenti tra commensali ci si lascia andare e il buon cibo scioglie anche la lingua più tesa, così i contenuti di Alla Carta sono rivelatori ad un livello profondo che una normale intervista non raggiungerebbe.

Alla Carta, però, è innanzitutto la celebrazione di un media che mantiene oggi più che mai il suo fascino – la carta – fascino di cui avremo modo di parlare proprio con Yara e Fabiana che verranno a trovarci a MGZN! L’evento è gratuito, ma i posti limitati, iscrivetevi cliccando qui!

MGZN 2016 | 19 febbraio | ore 9:30-18 | NABA, Nuova Accademia di Belle Arti, Milano

MGZN 2016 &… Jeremy Leslie di Magculture

Jeremy Leslie

In parte si può dire che sia tutta “colpa” sua: l’idea di MGZN, prima il sito e poi l’evento, è nata proprio quando, quasi un anno fa, sono andata a sentire il suo ciclo di interviste-conferenze ai protagonisti dell’editoria indipendente, al Pick Me Up di Londra.

Sto parlando di Jeremy Leslie, dai più conosciuto come il fondatore di Magculture, blog che, come un buon caffè, non dovrebbe mai mancare nelle giornate di chi si interessa di editoria indipendente e grafica editoriale. La sua attività, però, spazia dall’insegnamento alla consulenza editoriale, e tra le sue ultime fatiche c’è la direzione artistica della rivista di design Fiera, il libro Independence (voci di corridoio dicono sia quasi sold out, accaparratevene una copia!), la terza edizione della conferenza The Modern Magazine e l’apertura a Londra del Magculture Shop: sì, un negozio “vero”, dove si può trovare un’ampia selezione delle riviste internazionali più interessanti.

In poche parole, è lui “Mr Independent”, è lui il punto di riferimento del settore. Siamo felici di avere Jeremy Leslie sul palco di MGZN 2016, dove parlerà di ciò che possiamo aspettarci dall’editoria indipendente nel prossimo futuro.

E’ un’occasione unica, non mancare! Iscriviti a MGZN 2016 cliccando qui!

MGZN 2016 | 19 febbraio | ore 9:30-18 | NABA, Nuova Accademia di Belle Arti, Milano

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi